Oracle SQL Developer on OS X: Connessione via TNS

La configurazione di connessioni OCI (Oracle Call Interface) attraverso Oracle SQL Developer richiede che sulla macchina sia prensente l’installazione dell’Instant Client per Mac OS X. L’ultima versione del client Oracle disponibile per la piattaforma OS X è la 10.2.0.4, non è ancora stato rilasciato l’aggiornamento alla versione 11g per la piattaforma OS X.

In questo breve articolo vedremo come configurare una connessione di tipo TNS (Transparent Network Substrate) verso un data base Oracle 11g Express Edition sfruttando il solo driver JDBC Thin. La versione di riferimento di Oracle SQL Developer è la 3.0.02. La procedura descritta è valida per qualunque istanza Oracle 10g/11g nelle sue varie edizioni.

Assumiamo i seguenti punti:

  • Istanza Oracle 11g Express Edition o equivalente
  • Listener istanza Oracle configurato per accettare connessioni esterne sulla porta standard 1521
  • Configurazione SQL*Net del servizio sul file tnsnames.ora

Il file tnsnames.ora dovrà contenere la definizione del servizio a cui desideriamo connetterci, ovviamente è possibile configurare uno o più servizi all’interno di un unico file tnsnames.ora. Al Listato 1 è mostrato il contenuto del file tnsnames.ora con la definizione del servizio chiamato LiferayPortal.local che utilizzermo per la nostra connessione.

Listato 1. Contenuto del file tnsnames.ora

Generalmente il file tnsnames.ora risiede (in installazioni standard, sia del client sia del server) all’interno della directory $ORACLE_HOME/network/admin, questa directory nella maggior parte dei casi (sistemi UNIX/Linux) è definita dalla variabile d’ambiente $TNS_ADMIN. In questo caso, non avendo nessuna installazione locale di Oracle Client o Oracle DB Server, salveremo il file tnsnames.ora all’interno della cartella documenti (~/Documents). Per maggiori informazioni sull’argomento dei servizi di rete Oracle, consiglio le seguenti letture:

  • Oracle Net Services Administrator’s Guide PDF HTML
  • Oracle Net Services Reference PDF HTML

Prima di procedere con la creazione di una nuova connessione, occorre indicare a Oracle SQL Developer la locazione del file tnsnames.ora, quest’operazione deve essere eseguita attraverso il pannello delle impostazioni (dal menu Tools=>Preferences) aprendo la sezione Database=>Advanced. In Figura 1 è illustrato come indicare la locazione del file tnsnames.ora.

Oracle SQL Developer Preferences

Figura 1. Oracle SQL Developer Preferences

A questo punto è possibile creare una nuova connessione al data base di tipo TNS, specificando (dalla combo) come Network Alias il nome LiferayPortal.local. In Figura 2 è illustrata la nuova connessione creata sulla base del servizio definito sul tnsnames.ora, mentre in Figura 3 è mostrato il browsing delle tabelle del data base dopo la connessione.

Oracle SQL Developer Connection

Figura 2. Oracle SQL Developer Connection via TNS

Oracle SQL Developer Database Browser

Figura 3. Oracle SQL Developer Database Browser

0 Condivisioni

Antonio Musarra

I began my journey into the world of computing from an Olivetti M24 PC (http://it.wikipedia.org/wiki/Olivetti_M24) bought by my father for his work. Day after day, quickly taking control until … Now doing business consulting for projects in the enterprise application development using web-oriented technologies such as J2EE, Web Services, ESB, TIBCO, PHP.

Potrebbero interessarti anche...

Cos'è il progetto CIE/CNS Apache Docker - Developers Italia

In questo video https://youtu.be/TcAzn1POhsM introdurrò il progetto CIE/CNS Apache Docker di Developers Italia (https://developers.italia.it/it/cie/#resourcecontent-3) nato circa due anni fa.

L'obiettivo di questo progetto è quello di fornire un template pronto all'uso che realizza un sistema di autenticazione tramite la Smart Card TS-CNS (o CNS) e la CIE (Carta d'Identità Elettronica) basato su Apache HTTP. Ognuno può poi modificare o specializzare questo progetto sulla base delle proprie esigenze Si tratta di un progetto docker per la creazione di un container che implementa un sistema di mutua autenticazione o autenticazione bilaterale SSL/TLS.

Questo meccanismo di autenticazione richiede anche il certificato digitale da parte del client, certificato che in questo caso risiede all'interno della TS-CNS o della CIE. La particolarità del sistema implementato (attraverso questo container) è quella di consentire l'autenticazione tramite:

  • La TS-CNS (Tessera Sanitaria - Carta Nazionale Servizi), rilasciata dalla regione di appartenenza;
  • La CIE (Carta d'Identità Elettronica), rilasciata dal comune di residenza.

Nella versione 2.0.0 il progetto è stato aggiornato per essere uniforme alle linee guida di Bootstrap Italia. A seguire alcune risorse che possono essere utili.

  • Cos’è il progetto CIE/CNS Apache Docker (http://bit.ly/3aJ5Gbl)
  • CIE Carta d'Identità Elettronica (https://developers.italia.it/it/cie/)
  • Carta Nazionale dei Servizi (https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/carta-nazionale-servizi)
  • Raspberry Pi – Un esempio di applicazione della TS-CNS (https://bit.ly/3hkJ8Aj)
  • Pubblicare il servizio CIE/CNS Apache Docker su Azure Cloud (http://bit.ly/3aPoq8V)
  • Come accedere al portale VETINFO tramite TS-CNS e Mac OS (http://bit.ly/2VFMKq7)